Crea sito

BIOARCHITETTURA


LifeGate | ambiente e bioarchitettura

BioArchitetturaItalia | bioedilizia e risparmio energetico

CasaPassiva | bioedilizia e risparmio energetico

CieloBuio | coordinamento per la protezione del cielo notturno

Light is | professional eco-light association


BLOG

archiBlog | la rassegna dei blog sull'architettura


CONCORSI

Omnia Concorsi

Agenda Concorsi

Europaconcorsi

CNAPPC - Osservatorio Concorsi

CNAPPC - Osservatorio Premi

Architecture

S t u d y . A r c h i t e c t u r e . & . I n t e r i o r . D e s i g n

Pasquale Bonarrigo
Studio Professionale Architettura & Urbanistica
Viale Rimembranze
Reggio Calabria
tel: 0965 85215666
cellulare: 3395241255

Certificazione Energetica

Dal 29 marzo 2011, col Dlgs n. 28/2011 (noto come Decreto Rinnovabili), ha apportato alcune modifiche al D.Lgs. n. 192/2005.

In particolare, il decreto rinnovabili inserisce dopo il comma 2-bis, articolo 6 del D.Lgs. n. 192/2005 i commi 2-ter e 2-quater:

    * comma 2-ter - Nei contratti di compravendita o di locazione di edifici o di singole unità immobiliari è inserita apposita clausola con la quale l'acquirente o il conduttore danno atto di aver ricevuto le informazioni e la documentazione in ordine alla certificazione energetica degli edifici. Nel caso di locazione, la disposizione si applica solo agli edifici e alle unità immobiliari già dotate di attestato di certificazione energetica ai sensi dei commi 1, 1-bis, 1-ter e 1-quater.


    * 2-quater - Nel caso di offerta di trasferimento a titolo oneroso di edifici o di singole unità immobiliari, a decorrere dall'1 gennaio 2012 gli annunci commerciali di vendita riportano l'indice di prestazione energetica contenuto nell'attestato di certificazione energetica.

L'Attestato di Certificazione Energetica


Dal 1° gennaio 2012, nel caso di offerta di trasferimento a titolo oneroso di edifici o di singole unità immobiliari, gli annunci commerciali di vendita dovranno riportare l'indice di prestazione energetica contenuto nell'attestato di certificazione energetica.

L'Attestato di Certificazione Energetica

L'attestato è un documento ufficiale, valido 10 anni, prodotto da un soggetto accreditato (cer...tificatore energetico) e dai diversi organismi riconosciuti a livello locale e regionale. La sua utilità al momento ha due scopi principali:

 - per il rogito: L'Attestato di Certificazione Energetica di un immobile è indispensabile per gli atti notarili di compravendita dal 1º luglio 2009 e per i contratti di locazione dal 1º luglio 2010.
 - per l'accesso alle detrazioni del 55% sul reddito IRPEF: l'attestato energetico è parte della documentazione necessaria per ottenere gli sgravi fiscali.

L'attestato energetico o "Attestato di Certificazione Energetica" è il documento che stabilisce in valore assoluto il livello di consumo dell'immobile ovvero le restazioni del sistema Edificio-Impianti inserendolo in una apposita classe di appartenenza

Certificazione energetica

Più è bassa la lettera associata all'immobile, maggiore è il suo consumo energetico e quindi i costi di gestione.

 

Documentazione necessaria per redigere l'Attestato di certificazione energetica

    * Planimetria in scala dell’ appartamento (meglio se in scala 1:200 )


Può esser utilizzata anche una planimetria catastale, se aggiornata alla struttura attuale dell’appartamento

    * Impianto di riscaldamento


- libretto di caldaia (impianto autonomo)
- libretto di centrale (impianto centralizzato)

    * Copia della prova fumi


    * Anno di costruzione dell'edificio


L’anno di costruzione dell’edificio per il quale redigere l’ACE può essere recuperata nei suoi atti notarili. Di solito vi è la licenza edilizia corredata dalla data in cui è stata rilasciata.

Queste sono in sintesi le operazioni che un certificatore energetico deve compiere per poter rilasciare un ACE:

1) raccolta della documentazione relativa all’edificio;

2) sopralluogo presso l’unità immobiliare (da concordare in base alle disponibilità del cliente) con rilievi sul posto e acquisizione di foto (le foto scattate saranno usate esclusivamente ai fini della certificazione energetica) dell’unità immobiliare e dell’impianto termico. Nel caso di condomini con impianto di riscaldamento centralizzato, è necessario fornire le chiavi della centrale termica (reperibili in portineria o presso il responsabile della centrale termica);

3) Elaborazione dei dati raccolti;

4) Emissione ed asseverazione dell’ACE;

5) Consegna al cliente dell’Attestato di Certificazione Energetica.

Che cos'è un ACE ?

L’ACE è un documento redatto nella Regione Sicilia secondo le Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici (D.M. 26 Giugno 2009 – pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 158 del 10 luglio 2009) e che attesta la prestazione energetica ed alcuni parametri energetici caratteristici del sistema edificio-impianto.
L’attestato di certificazione energetica ha una validità massima di 10 anni e deve essere aggiornato ogni qualvolta viene effettuato un intervento di ristrutturazione, edilizio e impiantistico, che modifica la prestazione energetica dell’edificio;

Un ACE non è solo un obbligo di legge, ma è uno strumento prezioso, un valore aggiunto che permette al cittadino di:
- valutare la conformità dell’edificio con i valori minimi prescritti dalla normativa;
- garantire la trasparenza nel mercato immobiliare, in modo tale che gli acquirenti possano così scegliere un immobile in base ai consumi energetici e alle spese di gestione per la climatizzazione invernale ed estiva, e non solo in base a posizione, metratura e finiture estetiche, come è avvenuto finora;
-  monitorare l’efficienza energetica dell’edificio e degli impianti tecnologici in esso presenti ed essere informato sui costi energetici del proprio edificio.


Rivolgetevi a un certificatore energetico qualificato per:
- ottenere l’attestato di certificazione energetica;
- ricevere consulenze sul miglioramento dell’efficienza energetica dell’immobile;
- per ottenere le detrazioni fiscali.